Still recording

Un film di Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub

Siria, Libano, Francia, Germania. 2018. 110 minuti.

Vincitoredel premio della settimana internazionale della critica e del premioFipresci al Festival di Venezia 2018.

Il film di Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub, entrambi giovani cineasti siriani, scava a fondo nella catastrofe che da anni lacera il loro paese e per farlo adopera l’approccio – era pressoché inevitabile – del cinema documentario, con la sua urgenza di aggredire la realtà e di coglierla nel suo disfacimento materiale, hic et nunc, di edifici, di corpi e, inevitabilmente, anche di senso. A guidare l’intero lavoro è l’illusione che l’occhio della cinepresa sopravviva all’uomo ed esista forse persino a prescindere dall’uomo stesso.